Nascita e sviluppo di una piattaforma per Influencer su Tik Tok

Ciò che distingue TikTok dagli altri canali è che si tratta di una piattaforma creativa dotata di un algoritmo che è guidato dalla qualità del contenuto piuttosto che dal nome dietro di esso. Yoke Network ha saputo sfruttare al massimo l'opportunità offerta al loro dal lockdown decretato a livello quasi mondiale.

0
54
Mustafa Mohamed e Jidé Maduako GEORGE DE FREITAS

Con i budget di marketing ridotti a causa della pandemia di COVID-19 e la produzione praticamente ferma, inserzionisti, app e marchi guardano sempre più agli influenzatori di TikTok come a un canale di marketing economico. E la rete di influencer marketing Yoke Network non ha perso tempo nel cogliere le opportunità offerte da questo social.

Lanciata da Jidé Maduako e Mustafa Mohamed nel 2018, Yoke Network aiuta le app a crescere spingendo i download attraverso l’azione degli influencer sui social media creando l’abbinamento ideale tra loro ed i marchi per monetizzare meglio i loro contenuti. Yoke Network ha lavorato con alcuni dei più importanti influencer su tutte le piattaforme di social media e gestisce in esclusiva un elenco di influencer che creano contenuti su TikTok.

L’ex calciatore del Leicester Maduako, 25 anni, e Mohamed, 23 si sono conosciuti come studenti alla Lancaster University e si sono uniti alle loro radici londinesi. Hanno lanciato Yoke Network poco dopo la laurea e possono già contare nomi come PicsArt, Warner Music Group e Badoo tra i loro clienti.

Mohamed veniva da un master in informatica, con piani per una carriera nell’informatica. “Ero molto interessato all’intelligenza artificiale e all’apprendimento automatico“, racconta. “Sono arrivato al colloquio finale per un lavoro in Amazon, ma non averla superata è stata la spinta di cui avevo bisogno per iniziare qualcosa da solo“.

Maduako, dopo avere tentato la carriera nel calcio, ha cercato altre strade. Dice: “Volevo avviare un’attività in proprio, ma non ero sicuro di cosa fare, quindi ho deciso di andare all’università per studiare economia, dove ho incontrato Mustafa“.

Mentre i due progettavano la loro nuova avventura Maduako aveva ottenuto un incarico nell’app Sweatcoin per la salute e il fitness. “L’app veniva promossa utilizzando un modello di marketing per influencer basato sulle prestazioni, dove gli influencer venivano pagati quando l’app veniva scaricata e aperta da qualcuno che ne vedeva il contenuto. Lì ho capito la potenzialità dell’influencer marketing e delle isue importanti implicazioni per il modello attuale di marketing“.

I due hanno avuto l’idea di creare una piattaforma per collegare i marketer delle app agli influencer e questi a un maggior numero di marketers. Il risultato è stato Yoke Network. L’influencer marketing è gestito tramite una piattaforma mobile in cui gli influencer leggono un brief, copiano il link, quindi creano contenuti per promuoverlo e vengono pagati in base ai risultati.

Il network comprende anche un’agenzia di servizi in cui alcuni influencer creano campagne su TikTok per i marchi e un’agenzia di gestione degli influencer più talentuosi.

Mohamed afferma: “Attualmente stiamo lavorando con oltre 2.000 influencer, principalmente influencer TikTok, dal Regno Unito e dagli Stati Uniti, e circa 34 marchi, tra cui Badoo, PicsArt, Revolut, Hoppa, Atlantic Records, Universal e Pretty Little Thing“.

Ciò che distingue TikTok dagli altri canali è che si tratta di una piattaforma creativa dotata di un algoritmo che è guidato dalla qualità del contenuto piuttosto che dal nome dietro di esso.

Puoi avere centinaia di follower e diventare virale e ottenere milioni di visualizzazioni se il contenuto è buono. Ciò la rende una piattaforma creativa migliore rispetto ad altri canali social perché il modello consente davvero ai creatori di uscire dalla propria shell. In confronto, Instagram ora sembra piuttosto stantio. E i contenuti che iniziano su TikTok rappresentano gran parte dei contenuti interessanti che trovi altrove” Spiega Mohamed.

TikTok era ancora relativamente non sfruttato da marketers ed influencer quando Yoke Network è apparso per la prima volta sulla scena ma la concorrenza è ora in costante aumento.

La società ha ricevuto una spinta inaspettata dalla pandemia di COVID-19, con molti più utenti che usano TikTok per passare il tempo durante i blocchi del coronavirus comprese diverse celebrità. Dall’inizio della quarantena, le entrate di Yoke Network sono raddoppiate e il business sta crescendo rapidamente.

Mohamed afferma: “Nel 2019 abbiamo generato ricavi per £ 250.000 ($ 308.000). Lo abbiamo raddoppiato solo nel primo trimestre del 2020 e prevediamo di girare oltre £ 2 milioni ($ 2,5 milioni) entro la fine di quest’anno. Prima della pandemia, avevamo una squadra di nove, più una persona a tempo parziale. Ora stiamo assumendo per ricoprire altri quattro nuovi ruoli e nelle prossime settimane prevediamo di salire a 15 collaboratori“.

Partire con il netowrk ha comportato costi di installazione di circa £ 1.000 per il sito Web. Il primo cliente è arrivato in tre settimane. Il finanziamento iniziale di £ 40.000 è stato raccolto per assumere personale e finanziare la crescita, e lo scorso agosto sono stati assicurati finanziamenti in seed per £ 250.000.

Uno dei principali canali di crescita per Yoke Network è stato il passaggio di TikTok nel mainstream e le nuove funzionalità che sono state introdotte per renderlo più adatto agli inserzionisti.