La Myntelligence annuncia l’acquisizione della Trust & Value

La “Myntelligence” un'azienda che opera nella tecnologia di full-funnel automation con lo scopo di dirigere le campagne di marketing digitale, con Andrea Pezzi nel ruolo di Executive Chairman, ha acquisito la “Trust & Value” fondata da Massimo Fontana

0
48

La “Myntelligence” ha appena annunciato di aver acquisito la “Trust & Value”, una società fondata due anni fa da Massimo Fontana, una persona che possiede una lunga esperienza nel settore dei media digitali, un professionista che vanta oltre 20 anni di esperienza nel settore dei media digitali, sette dei quali passati alla “Trust & Value”, trascorsi ricoprendo posizioni dirigenziali nel gruppo Dentsu Aegis Network.

La “Myntelligence” è un azienda che opera nella tecnologia di full-funnel automation, con lo scopo di dirigere le campagne di marketing digitale.

Trust & Value è stata acquisita da Myntelligence - Industria Italiana

Il team della Myntelligence

In questo articolo andremo a parlare di imprenditoria con Andrea Pezzi, Executive Chairman della Myntelligence, per scoprire cosa c’è alla base di questa decisione e cosa sta, secondo lui, accadendo al mondo del mercato.

Prima di tutto chi è questo imprenditore? Andrea Pezzi inizia la sua carriera lavorando in televisione, luogo in cui ha ottenuto un discreto successo, periodo in cui però gli è mancata la bellezza di lavorare in una squadra. Infatti, l’idea di fare l’imprenditore è nata dalla voglia di scoprire le dinamiche di un lavoro che non è fatto da una sola persona, ma da una collaborazione di una squadra, un lavoro di competenze diverse che devono interagire tra di loro. La forza dell’imprenditore, secondo Andrea Pezzi, consiste in due caratteristiche fondamentali: La prima è il coraggio, la capacità di buttarsi in strane follie che gli altri hanno timore ad affrontare. La seconda la capacità di riuscire a capire che esistono persone anche con maggiori competenze, e che riuscire a conquistarle e fondamentale, come nel caso di Massimo Fontana.

L’innovazione e la trasformazione secondo Andrea Pezzi contano molto, e a tal proposito dichiara che: “La decisione di collaborare con Massimo Fontana è stata attentamente valutata, lui è stato un imprenditore e ha avuto un’esperienza lavorativa molto simile alla nostra, ma senza l’utilizzo della tecnologia, bensì lavorando soltanto con la sua competenza ed esperienza. Per questo motivo insieme al mio socio Carlo De Matteo abbiamo deciso di iniziare una stretta collaborazione con lui, che nel campo del processo di internalizzazione dei budget digitali ha molta esperienza. Massimo Fontana non è conosciuto solo in Italia ma anche a livello europeo, una persona dotata di una grande preparazione, quindi per noi riuscire ad avviare una collaborazione con lui, e con tutto il suo team, è divenuta molto importante”.

Andrea Pezzi crede molto nella loro visione imprenditoriale, e ritiene che nel giro di pochi anni tutto il mondo del marketing digitale verrà automatizzato. Inoltre, pensa che ci sia bisogno dell’utilizzo delle tecnologie orizzontali, ossia quelle in grado di integrare con i grandi colossi come Goggle, Facebook, e Salesforce.

Secondo Andrea Pezzi non si può competere con queste tecnologie, ma soltanto effettuare un’aggregazione, permettendo così a questo sistema intelligente di dirigere questi strumenti tecnologici, così da avviare, in maniera ottimale, un percorso di indipendenza che le aziende stanno cercando di raggiungere con il digitale.

Ma come realmente si può pensare di assumere un posto di rilievo in questo mercato? Andrea pezzi risponde che: “Noi utilizziamo uno slogan a tal proposito, che la nostra tecnologia è “future proof”, ossia a prova di futuro. La nostra tecnologia è in grado di integrare tutte le piattaforme presenti sul mercato senza competere con nessuno, utilizziamo un metodo totalmente aperto e agnostico, dove cerchiamo di integrare qualunque novità arrivi sul mercato. Noi cerchiamo di ottenere quello di cui il nostro cliente ha bisogno, portando competenza e innovazione nel nostro lavoro ogni giorno”.

Per il futuro Andrea Pezzi dichiara che: “Io ho scoperto la bellezza di lavorare in una squadra, scoprendo che si può sempre migliorare. Essere un imprenditore è un atto sociale, si entra in un’alta dimensione, un’attività che lavora a favore della collettività. Nel mio futuro mi vedo proiettato a lavorare in un ambito culturale. Tutti i miei lavori sono stati caratterizzati dalla curiosità intellettuale, supportati dagli studi che facevo e non spinti semplicemente dalla voglia solo di far soldi. Io ritengo che siano un carburante fondamentale dell’intelligenza, i soldi donano qualità alla vita, e consentono di pensare meno alle cose necessarie e più a quelle estetiche. Ho sempre pensato che la voglia di capire e di mettere in discussione i propri limiti possa portare lontano. Mi domando spesso quando capita che qualcuno fa qualcosa contro di me, dove io abbia sbagliato, un metodo che mi consente di crescere sempre”.

Andrea Pezzi conclude affermando che: “Il marketing è per definizione un gioco di squadra, un’ambiente vivace, che presenta due componenti fondamentali: La prima e la conservazione, il rischio d’impresa e la gestione finanziaria. La seconda è la crescita, ci si deve sempre evolvere per riuscire a integrarsi. Il marketing fa parte della crescita, bisogna essere capaci a difendersi, e avere una buona dose di fortuna non guasta. Una delle collaborazioni più importanti nella mia azienda, con cui fortunatamente sono riuscito a collaborare, è con Massimiliano Frank, che proveniva da Morgan Stanley, un managing partner che è riuscito a strutturare l’azienda come io non sarei mai riuscito a fare”.